@ Contattaci
Homepage
I nostri servizi
Novità


vert2.jpg
Bocchi fiori   
top4.jpg
Appunti

UNA MAIL DI UN GIOVANE ARCHITETTO

Caro Luigi,
il mio nome è Vincenzo, sono un giovane architetto di 26
anni e scrivo per esprimerle i miei più sentiti
complimenti per la sua professione e la sua trasmissione
televisiva sull'emittente T9.
Forse le sembrerà strano che un giovane architetto possa
interessarsi al mondo dei fiori, ma debbo dirle che ogni
volta che i miei impegni di lavoro lo consentono cerco
sempre di ritagliarmi un piccolo spazio per seguire le sue
composizioni.
Non le nascondo che non ho mai avuto il piacere né il
tempo di cimentarmi nella sua disciplina; debbo però dirle
che rimango puntualmente incantato dalla sua bravura, dalla
sua cultura e dagli innumerevoli punti di incontro che
esistono tra composizione architettonica e floreale.
Talvolta rimango stupito di come lei, forse
inconsapevolmente, utilizzi termini e concetti che sono
propri della mia professione: l'esaltazione
dell'asimmetria della natura, della trasparenza, dei pieni
e dei vuoti, dell'eleganza e della semplicità, dei punti
vegetativi, delle proporzioni, della contrapposizione dei
pesi, delle masse , dell'armonia dei colori, dei campi
visivi. mi ha fatto appassionare al suo mondo perché
spiegato con dovizia di particolari, con coinvolgente
passione ma soprattutto con una terminologia a me molto
familiare.
Spero che non si stupirà se le dico che ogni volta che si
appresta a lavorare ad una nuova composizione la maggior
parte delle volte immagino in maniera efficace e verosimile
in che modo utilizzerà i fiori scelti e come li
sottoporrà alla sua idea.
Altre volte invece traggo spunto dalle sue composizioni per
elaborare nuovi concetti di architettura, soprattutto sul
loro modo di essere pensate e descritte.
Amo il modo in cui descrive le strutture dei fiori, quasi
con fare ingegneristico ma al tempo stesso poetico; grazie a
lei ho avuto modo di pensare ai fiori non come un oggetto di
consumo da regalare per occasioni importanti, ma come
organismi viventi da rispettare ed emulare nei lavori
inerenti la mia professione.
Nella speranza di non averle fatto perdere troppo tempo e di
avere stimolato le sue idee anche in funzione del mondo
dell'architettura, colgo l'occasione per porgerle i miei
più sentiti auguri affinché tragga sempre sensazioni
positive dal suo lavoro.
Cordiali saluti.

Arch. Vincenzo Narda



 

  www.bocchifiori.it   ROMA
Corso Vittorio Emanuele, 136 00196 - Tel. 06.68890931 - fax 06.68892569
info@bocchifiori.it